Allarme riscaldamento globale: la concentrazione di CO2 oggi è la più alta in 650.000 anni

0
169
Parliamo di global warming: per la prima volta in 650.000 anni, i livelli di Co2 nell’atmosfera hanno superato le 300 parti per milione e raggiunto le 400 ppm (indicate dalla freccia rossa), dati sconvolgenti.
12800186_1040869072618552_7212389426214897505_n
Questo aumento della Co2 atmosferica è senza dubbio connesso alla combustione dei combustili fossili (petrolio e carbone) da parte dell’uomo cominciata nei primi anni del ‘900, segnando l’inizio di una nuova era geologica che alcuni chiamano “Antropocene” cioè “Era dell’Uomo”.

Nella nostra era il clima è differente da quello con cui i nostri antenati ebbero a che fare fino a 400.000 anni fa; se l’utilizzo di combustibili fossili continuerà allo stesso ritmo, in qualche secolo esauriremo completamente le riserve di petrolio e gas naturale, raggiungendo le 1500 ppm di CO2 atmosferica.

Una volta raggiunti tali livelli, l’atmosfera del pianeta richiederebbe decine di migliaia di anni per ritornare ai rassicuranti livelli pre-industriali.

Questo grafico dimostra la gravità del problema e la capacità dell’uomo di alterare gli equilibri del pianeta.

Fonte NASA: http://climate.nasa.gov/climate_resources/24/

 

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here